Homepage

Strumenti e politiche per la diversità linguistica

italiano english

Manifesto SC

- Crediamo che la diversità culturale sia un valore da difendere.

- Crediamo che una delle strategie concrete di per la difesa delle culture tradizionali, minoritarie, indigene, sia quella di modernizzarle, tentando anche di salvarne alcune specificità.

- Crediamo che il folklorismo, e la laudatio temporis acti, così come i progetti che mirano soltanto al recupero degli aspetti della cultura tradizionale - allo scopo di esporla in qualche forma di museo - senza contemporaneamente dotare queste culture e queste comunità di strumenti propri per affrontare la modernità, siano, in realtà, nemici (magari involontari e in buona fede) di queste culture minori.

- Crediamo che ogni progetto serio di difesa culturale debba partire dalla difesa della lingua; e che la modernizzazione debba passare attraverso una forma scritta, il più possibile coerente e condivisa.

- Crediamo che le tecnologie digitali possano contribuire in modo decisivo al processo di modernizzazione linguistica e a quello della promozione e diffusione presso le generazioni più giovani.

- Crediamo che da un punto di vista tecnologico sia necessario il più alto grado possibile di uniformità negli standard di memorizzazione, salvataggio di testi, formati di banche-dati. Questo per garantire una “lunga vita elettronica” alle risorse linguistiche e per permettere un reale e facile scambio di informazioni, risorse, tecnologie.

- Crediamo che le conoscenze debbano avere la più ampia circolazione possibile, e che in nessun senso si debba limitare l’accesso al patrimonio culturale dell’umanità; e questo in particolare per le risorse linguistiche, essendo forse proprio il linguaggio la caratteristica più distintiva dell’essere umano.